The Peter Pan Collar Body Wrapper

Per gli sciatori e per chi vuole diventarlo…

Per gli sciatori e per chi vuole diventarlo…

Un paio di settimane fa sono stata invitata da Helvetia per una cena natalizia dal titolo MySecretRetrait, di quelle in cui non conosci nessuno ma ti senti subito a casa. Helvetia, gruppo assicurativo europeo con alle spalle 160 anni di esperienza e successi, aveva una scusa per volerci tutti lì: presentarci la nuova polizza infortuni EasySki, dedicata agli sciatori.

Nessuna battutina, nessuna presa in giro: io non sono una sportiva e questa non è una novità. Ma sono una che si preoccupa, che ha tanti amici e familiari che sciano e le mie orecchie si sono fatte subito antenna per raccogliere più informazioni possibili. Inoltre, se dovessi iniziare proprio adesso a sciare, mi sembra ovvio che ricorrerei ad una polizza sci di questo tipo, che mi è sembrata subito brillante e assolutamente smart. In qualsiasi esperienza io faccia, in particolare nei viaggi, mi piace cercare soluzioni intelligenti e moderne che mi aiutino a godermi a pieno il momento. Così mi sono goduta a pieno anche la splendida serata, di cui potete vedere alcuni dettagli in queste foto. Tra una tartina al salmone e bicchieri di vino, con in sottofondo una playlist natalizia e alle spalle la splendida cucina a vista di Food Genius Academy, ci hanno raccontato di questa nuova polizza infortuni.

Cose che dovete sapere su EasySki

  •  L’assicurazione offre una copertura per le attività sciistiche amatoriali (discesa e snowboard) praticate all’interno dell’area sciabile.
  •  Con un’unica polizza si può assicurare tutta la famiglia.
  •  EasySki è valida in tutte le località montane dei Paesi dell’Unione Europea, in Norvegia, Svizzera e nel Liechtenstein.
  •  Comprende: assistenza, spesa di cura da Infortunio e rimborso spese dello sciatore. Nello specifico: assistenza con spese di soccorso toboga e ambulanza; le spese di soccorso in elicottero e la consultazione di un medico telefonicamente; il rientro dell’assicurato convalescente al proprio domicilio e il viaggio di un familiare in caso di ricovero; spese di cura da infortunio; il pagamento delle visite mediche, il ricovero, le spese farmaceutiche, per le cure riabilitative e per apparecchi ortopedici; responsabilità civile per un massimale di 250.000 euro con franchigia di 500 euro (solo in caso di danni a cose).
  • Si acquista facilmente anche online sul sito dedicato.

Vorrei soffermarmi di più su un punto che ho trovato davvero interessante: Helvetia, per questa polizza assicurativa, ha pensato ad un accordo con MyPass grazie al quale gli sciatori possono acquistare ed attivare la polizza EasySki con la modalità pay per use. Per chi non lo sapesse, MYPASS Sci è il servizio che permette di accedere agli impianti dei comprensori convenzionati senza dover passare dalla biglietteria: il sistema, in base al tempo trascorso sulle piste, rileva automaticamente la tariffa più conveniente tra quelle convenzionate e addebita l’importo corrispondente direttamente sulla carta di credito.

Se proprio devo essere sincera fino in fondo questa soluzione di Helvetia mi sembra fatta apposta per Giovanni, sbadato e passaguai come pochi al mondo, che due, tre volte l’anno decide di andarsi a fare la sciata senza un minimo di preavviso, noleggiando gli sci e andando in piste che non conosce… dimenticando che con quelle braccine e gambine lì lui, da batterista, ci lavora. Insomma una polizza sci è una cosa buona per tutti, ma per tipi come lui mi sembra assolutamente obbligatoria.

 

Foto credit: Giordano Garosio

Articolo Sponsorizzato