The Peter Pan Collar Body Wrapper

Uno scintillante weekend nel mondo di Swarovski KristallWelten

Uno scintillante weekend nel mondo di Swarovski KristallWelten

Avete mai pensato di trascorrere un weekend in un mondo di luci, fantasia e colori? Io sinceramente non lo credevo possibile finché non sono stata invitata a scoprire Swarovski KristallWelten, i Mondi di Cristallo che rendono omaggio all’azienda ultracentenaria. Il parco, il museo e tutti i minuziosi dettagli ed elementi che costituiscono questa attrazione un prosegui di una narrazione: quella che nacque dall’idea geniale di Daniel Swarovski che realizzò il famoso cristallo che tutti oggi amiamo e, in qualche forma, sicuramente, possediamo.

Il mio ricordo legato al mondo Swarovski riguarda la danza. La maestra ci fece acquistare un girocollo e degli orecchini originali Swarovski spiegandoci che valeva la pena fare questo investimento per due motivi: innanzitutto sarebbero stati dei gioielli che ci saremmo ritrovate per sempre, in secondo luogo sarebbero stati visibili anche dall’ultima fila del teatro. Aveva ragione: la mia carriera da ballerina è finita, ma quei pezzi sono sempre una scelta valida da indossare per le occasioni speciali; i cristalli Swarovski poi, come ho potuto scoprire durante questo weekend, sono visibili non solo sul palco di un teatro, ma anche sugli alberi dei giardini del KristallWelten mentre mi godo un flute di Champagne nel loro splendido ristorante.

Il gigante e le Camere delle Meraviglie

Come sapete adoro scoprire le storie che ci sono dietri i marchi che conosco ed ammiro, dietro gli oggetti a cui sono affezionata, dietro le tradizioni di un luogo. Anche questa volta non sono rimasta delusa ed ho conosciuto, attraversando la testa del Gigante realizzata da André Heller, tutti i mondi e i significati che Swarovski rappresenta.

Visitare le Camere delle Meraviglie è un’esperienza difficile da rendere attraverso le parole. Vi basti sapere che all’interno ci sono opere d’arte ed istallazioni di artisti come Dalì e Warhol, Yayoi Kusama con la sua surreale stanza di specchi “Chandelier of Grief, i designer di Studio Job con la loro Wunderkammer… In questo percorso a metà tra il museo ed il parco di divertimenti potrete scoprire mille interpretazioni e sfaccettature del mondo Swarovski, riempendovi gli occhi di scenari e dettagli inaspettati e assolutamente magici.

La mia stanza preferita? Naturalmente la Timeless: qui viene racconta la storia di Swarovski ed è possibile esplorare una panoramica che va dalla fondazione dell’azienda ai momenti in cui i gioielli sono stati indossati su palcoscenici, schermi e passerelle. Una stanza nostalgica, ma piena di glamour e storia. Un’emozione? Le creazioni indossate da Joséphine Baker, uno dei miei idoli d’altri tempi.

Il giardino ed il festival delle luci

Il calendario di Swarovski KristallWelten è ricco di momenti che possono rendere speciale la vostra visita, in qualsiasi periodo dell’anno. Io ho avuto la fortuna di essere lì durante il Festival delle Luci: appuntamento che si è svolto ogni giorno fino al 17 febbraio, e durante il quale il giardino si illumina incantando tutti i presenti con favolosi effetti speciali.  Il giardino che circonda il ristorante ed il è splendido in ogni stagione.

Avete visto le immagini primaverili? Grazie alla luce del sole, i cristalli degli alberi Swarovski, brillano realmente di luce propria, per uno spettacolo sempre diverso. Durante il Festival delle Luci è anche possibile cenare con uno speciale Menu di Gala servito a due passi dal giardino nel ristorante Daniels.

Il ristorante Daniels

Circondati dalla magia e dalle luci del giardino in cui è immerso, il ristorante è ideale per qualsiasi momento del giorno, grazie ad una carte che propone brunch, pranzi, cene, ma anche merende con thè e colazioni. Il design mi ha subito conquistata, prezioso ma minimale allo stesso tempo, perfettamente incluso nella sua cornice. Il mio momento preferito qui?

Il brunch del weekend, con buonissimi piatti caldi tipici, accanto ad un ricco buffet salato e dolce internazionale, con tante proposte anche light. Il thè invece lo immagino perfetto per festeggiare un compleanno, un addio al nubilato o un avvenimento speciale tra amiche.

I dintorni

A pochi minuti di auto dal Mondo di Cristalli Swarovski è possibile visitare il delizioso centro storico di Hall in Tirol, dove il tempo sembra essersi fermato… proprio come piace a me. Antico centro di produzione salina e sede della zecca di Stato, Hall fa respirare tutta la sua storia e la sua tradizione nella piazza centrale, spesso animata dal mercato.

Un’attività sportiva e divertente da svolgere nei dintorni? Provare il Klumper, tipico slittino della zona… per chi invece è più da assaggi e meno da sport, si può pranzare in un agriturismo assaggiando le squisite specialità tipiche.

Informazioni utili:

La regione di Hall-Wattens è facilmente raggiungibile dall’Italia: Innsbruck, a pochi chilometri dalla regione turistica, si raggiunge con i treni Db-OBB Eurocity lungo l’asse del Brennero, con ben 5 collegamenti al giorno da Venezia e Bologna via Verona. Le tariffe partono da soli 9,90 Euro per le tratte italiane, 29,90 Euro per l’Austria e 39,90 Euro per la Germania.